Progetto Choco

Una vita di maltrattamenti, una promessa perchè non accada più

La storia

Il protagonista della nostra storia ha tre anni e la vita che ha vissuto fino ad ora ha i contorni di un vero e proprio incubo. Dapprima affidato ad una famiglia che lo teneva costantemente relegato su un balcone, è passato poi nelle mani di chi l’ha legato a catena in un rudere abbandonato, negandogli, insieme alla dignità, anche qualsiasi contatto sociale. I suoi lamenti hanno fatto scattare la segnalazione a guardie zoofile e carabinieri che, trovandolo legato tra cumuli di feci con un collare talmente stretto da essergli penetrato nella carne, l’hanno sequestrato. Fine dell’incubo? Purtroppo no. Il momento della salvezza si è trasformato in un’ulteriore maltrattamento, perché finito in canile, il nostro amico è rimasto letteralmente blindato in un box per 1 anno e 4 mesi. Nessuna possibilità di interazione con cani o umani, nessuna possibilità di vedere il mondo esterno. Solo isolamento sociale, ovvero uno dei maltrattamenti peggiori per un animale come il cane.

La fine dell’incubo, che ormai coincideva con la sua stessa vita, è arrivata grazie all’interessamento di Dog Town, che venuta a conoscenza della sua storia, ne ha richiesto la custodia giudiziaria, ottenendola. L’abbiamo chiamato Choco e, mentre muoveva i suoi primi passi sull’erba fuori dal canile annusando il profumo della primavera, gli abbiamo promesso che nessuno lo avrebbe più maltrattato.

Il progetto

Choco è il protagonista di un progetto volto a documentare il riscatto di un cane e il suo reinserimento nella società. Crediamo che i professionisti della cinofilia debbano anche avere un ruolo sociale finalizzato a migliorare la vita dei cani e questo si declina anche nel dare una chance a cani che, come spesso accade, sono imprigionati in una vita che ne frustra i bisogni fondamentali. Molti cani purtroppo non vivono, ma sopravvivono. Dog Town vuole “prenderli per la zampa” e accompagnarli verso la vita vera, dove siano finalmente liberi di essere cani.
Abbiamo portato Choco al Rifugio Elia, struttura con cui collaboriamo da diversi anni, dove provvediamo al suo mantenimento e al suo percorso educativo. Il percorso di rinascita di Choco verrà mostrato passo passo: lo conosceremo meglio, valuteremo le attività più adatte per fargli esprimere le sue motivazioni, gli presenteremo nuovi amici a quattro e due zampe, lo porteremo nel mondo per recuperare il tempo perduto e fare le esperienze mai fatte.
L’obiettivo finale è donargli serenità ed essere la sua famiglia, nell’attesa di trovarne una tutta per lui finalmente fuori dal canile.

Diventa sostenitore del progetto

Dog Town provvede a tutte le necessità di Choco, dal mantenimento in regime di pensione ad eventuali spese veterinarie, ma anche fornendogli tutto ciò di cui ha bisogno (giochi, snack di masticazione, ecc.)
Se vuoi aiutarci a portare avanti questo progetto e dare una zampa a Choco puoi contribuire con un’offerta libera sul conto corrente di Dog Town
DOG TOWN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA - IT86X0608501006000000020869 - causale "Progetto Choco", oppure tramite Paypal o carta di credito

per info: alessandra@dogtownasd.com

Carta d'identità di Choco

Sesso: M
Età: 3 anni
Taglia: media
Peso: circa 27 kg
Sterilizzato
Carattere: da subito si è mostrato un cane solare e fiducioso, nonostante quello che ha subìto. Ama il contatto con le persone e ha tanta voglia di scoprire tutto quello che si è perso in questi tre anni...

Video

Segui il percorso di Choco attraverso i nostri video

Tutto inizia così

E' il 30 maggio, oggi sveglia alle ore 6, saliamo in macchina destinazione Mantova per andare a prendere Bruno. L'abbiamo ribattezzato Choco perché da oggi per lui inizia una nuova vita, quella vecchia, fatta prima di maltrattamenti e poi di un anno e mezzo di reclusione in un box in canile, gliela faremo dimenticare.

Special Guest

Un video divertente con Special Guest...Franceskino DJ! Per promuovere l'allegria in canile e ovviamente l'adozione di Choco!

Conoscere il mondo

Choco continua il suo percorso riabilitativo per acquisire le competenze e le conoscenze che fino a poco tempo fa non ha avuto la possibilità di sperimentare. Per lui tutto è una novità...